Omphalos: opera di Giorgio Conti donata al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo – Livorno (12 giugno 2013)

“Omphalos”, è il titolo dell’opera; un quadro di oltre 2 mt x 2 mt, realizzato con tecnica mista su tela.

Livorno- “E’ con vero piacere che riceviamo questo quadro, che proprio al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo trova la sua collocazione ideale”. E’ quanto ha dichiarato il presidente della Provincia Giorgio Kutufà, alla consegna ufficiale dell’opera da parte dell’artista Giorgio Conti, avvenuta con una cerimonia ufficiale al Museo di villa Henderson.
“Il Museo – ha aggiunto Kutufà – è frequentato ogni anno da centinaia di studenti e visitatori e punto di riferimento culturale e scientifico del territorio. Per questo l’abbiamo scelto per collocare un’opera che per il suo contenuto e significato artistico ben si inserisce in questo contesto. La nostra volontà è quella di valorizzare gli artisti locali che, in linea con la grande tradizione pittorica livornese, lavorano attraverso nuove forme espressive.”

“Una partitura musicale di azzurri marini – ha sottolineato il critico d’arte Giuseppe Cordoni – di grande vigore pittorico che esplode in tutte le direzioni, una pittura radiante, e che nell’opera Omphalos si riproduce secondo una metrica precisa”.  

 

 

 

 

“La luce dei pittori e dei poeti”- Appuntamento dedicato all’arte pittorica di Giorgio Conti (17 agosto 2013)

Evento-Pietrasanta-Cordoni-Giorgio-Conti-2013-9

Prof. Giuseppe Cordoni e Giorgio Conti

 “La luce dei pittori e dei poeti” 

Pietrasanta – stasera alle 21,30, alla galleria d’arte “Proposte d’arte contemporanea”, di via Barsanti, appuntamento condotto dal critico Giuseppe Cordoni e dedicato all’arte pittorica e fotografica di Giorgio Conti.

Tra i vari invitati anche il sindaco di Pietrasanta, Dott. Lombardi,

Per l’occasione sono stati invitati alcuni poeti a declamare i propri versi sul tema della luce intesa come fonte ispiratrice. Sono intervenuti: Massimo Dalle Luche, Carlo Milani, Olga Rita Rovai, Silvano Tartarini, Luca Viviani, Pierluigi Vecoli. Prevista una dedica ricordo a Massimiliano De Vecchi.